Osteoporosi, adiposità viscerale e midollare - Ortopedic.it - Benvenuti sul Sito di Informazione e Consulenza Ortopedica - a cura di Filippo Luciano Dr. Venuto

Vai ai contenuti

Menu principale:

Osteoporosi, adiposità viscerale e midollare

Osteoporosi: Rapporto fra adiposità viscerale e del midollo

L'accumulo di adipe a livello viscerale e del midollo osseo ha un effetto negativo sull'omeostasi del tessuto osseo. Lo dimostrano ricercatori dell'Università di Pittsburg (Stati Uniti), con uno studio in cui si sono impiegate tecniche innovative di imaging che hanno consentito un'indagine non invasiva dell'accumulo di grasso in questi distretti corporei
Prima di questa ricerca c'erano evidenze contrastanti sulla possibilità che la presenza di un'adiposità centrale potesse correlare con la comparsa di fenomeni di riassorbimento osseo. Alcune osservazioni propendevano per un effetto protettivo dell'adipe nei confronti della densità ossea, altre, invece, non evidenziavano effetti positivi di questo tipo o, al contrario, mostravano la comparsa di riduzioni di densità ossea correlate all'accumulo di grasso, dopo aver aggiustato i dati in base al peso corporeo. Il nuovo studio mostra, attraverso analisi eseguite con tomografia computerizzata, come la presenza di adipe viscerale correli con un depauperamento minerale del sistema osteo-scheletrico. L'altro parametro preso in considerazione dai ricercatori di Pittsburg, il midollo osseo, è stato valutato in quanto vi erano evidenze, ottenute con tecniche istomorfometriche, di un legame tra adiposità midollare e osteoporosi. Grazie all'uso della risonanza magnetica spettroscopica, una recente tecnica di imaging che consente l'analisi chimica dei tessuti umani, gli studiosi statunitensi hanno confermato queste osservazioni: maggiore è la presenza di adipe nel midollo osseo e maggiore è il grado di riassorbimento minerale non compensato nelle ossa.

- Sheu Y et al, Curr Osteoporos Rep 2011; e-pub ahead of print -  



Torna ai contenuti | Torna al menu